sabato 25 novembre 2017
Home | Contatti





Cenni Storici
La Corsa
Folklore
Confini Contrade
Il Percorso
Cena Itinerante
Albo d'Oro
Links
Statistiche e Curiosità
Lettere al Sito
Video
Informazioni Utili
Come arrivare
Forum
Mai Dire Palio
L'ultimo palio

  Cerca

Overfoto Cascine di Buti
Trattoria Paccì
Vittoria Rent Pontedera


Accedi
Cenni Storici

Che a Buti il 13 Settembre 1848 ci sia stata una corsa di "... cavalli di prima forza a Fantino ... e con premio al vincitore di Zecchini dodici " e che già il 14 Gennaio 1805 si fosse svolta la prima Festa di Sant'Antonio con banda , cavalli e con un " comitato di Festaioli " , altro non è , per noi Butesi , che una nascita lontana di una tradizione sempre attuale , quella del Palio delle Contrade

Con una affissione del 15 DICEMBRE 1960 , si annunciava alla popolazione che :
" Buti sarà diviso in sei contrade , ognuna delle quali farà capo ad una delle sei Chiese di cui il paese si onora :
Chiesa Pievania - Chiesa di San Francesco - Chiesa di San Rocco - Chiesa dell'Ascensione - Chiesa di San Nicolao - Cappella delle Case Popolari ".

Questi i colori che da allora contraddistinguono le diverse contrade :

PIEVANIA - AZZURRO CROCIATO DI BIANCO
SAN FRANCESCO - GIALLO NERO
SAN NICOLAO - BIANCO NERO
SAN ROCCO - BIANCO ROSSO
ASCENSIONE - VERDE NERO
LA CROCE - ROSSO NERO

Per la settima contrada dobbiamo attendere fino al 1980 , anno in cui fu ammesso Castel di Nocco : SAN MICHELE - ROSSO VERDE

Il primo palio tra Contrade fu nel 1961 : il Seggio procurò i cavalli che furono poi sorteggiati .Vinse la Pievania col cavallo Busillo . 

 

Guarda le altre foto Storiche
Guarda la composizione dei consigli Storici
Guarda la composizione dei consigli Storici di tutte le Contrade dal 1989 ad oggi

Nel 1962 essendo stata confermata l'eslusione delle Cascine , La Croce ( Case Popolari ) presentò Gigolette , il cavallo dei Cascinesi e vinse . 

Nel 1963 si decise di ammettere la frazione di Cascine come contrada di SANTO STEFANO - casacca bianca con V rosso nero - e in realtà per due anni il palio fu solo :
Buti contro Cascine , con la vittoria della Paola per Pievania nel 1963 e di Villengo , montato da Vittorino , per Santo Stefano nel 1964 . 

Non si corse fino al 1973 , anno in cui si deve a NISIO TOGNARINI l' ingaggio del grande Aceto , che vinse per San Nicolao . 

Dopo quest'anno si riprese solo nel 1977 , ancora con cavalli sorteggiati e la vittoria andò a San Francesco : il fantino , Raffaele Della Pina , aveva 12 anni .

Dal 1978 le contrade iniziarono a scegliersi i cavalli , nel 1979 si stabilì che il " frustino non dovesse superare la misura di 70 cm. " e nel 1980 comparvero le contrade di Castel di Nocco SAN MICHELE e Caccialupi SANT'ANTONIO 

Nel 1981 il Sindaco viene ammesso nel Seggio quale rappresentante del Comune . A seguito della sostituzione del fantino di Santo Stefano e per le successive proteste ci fu la squalifica e la radiazione definitiva dal Palio per le due contrade di Cascine . Nel 1982 rivince Foglia su Dominique , con la solita accoppiata di Santo Stefano del 1980. 

Nel 1983 abbiamo l'onore del grande Alberto Giubilo , si commissiona un nuovo drappo - oggi è ancora quello - e le Contrade concordano nell'assegnare , anno per anno , alla vincente un palio che resta poi in Contrada . 

Nel 1984 Santo Stefano chiede di essere riammesso ma così non è .

Nel 1985 , non parte la terza batteria e non viene assegnato il Palio . 

Nel 1986 venne ferito da ignoti il cavallo dell'Ascensione , che non potè correre . Si realizza così la prima delle tre vittorie di November di Giancarlo e Paolo Matteucci . 

Nel 1987 viene abbattuto il cavallo de La Croce . 

Nel 1988 caduta di tre cavalli alla curva del peso . 

Nel 1989 l' Ascensione si aggiudica la sua prima vittoria negando la quarta consecutiva a November , per far partire la finale il mossiere Paoli Andrea impiega 45 minuti e si contano 18 false partenze .

Nel 1990 alla batteria dei recuperi parte solo San Francesco - che poi vince la finale - vivace contestazione della Pievania e di San Nicolao che restano al palo . 

Nel 1991 si corre a pelo : Aceto monta per San Rocco ma cade al canapo e viene sostituito da Paolino che vince la finale . 

Nel 1992 vince la croce con Ghilly Dhu , cavallo montato in carriera da Lester Keith Piggott .

Nel 1993 la novità assoluta fu la simpatica presentazione della Corsa il sabato al teatro , condotta da Cristiano Profeti , mossiere Giancarlo Matteucci 

* LA RICOSTRUZIONE STORICA FINO AL 1993 E' DI GINO BERNARDINI TRATTA DA "FESTA DI S. ANTONIO ABATE NELLA TERRA DI BUTI"

Nel 1994 si ripristinò dopo tre anni la batteria dei recuperi . Vinse per dispersione Claudio Naldi con Power Lake coi colori rosso verdi di San Michele : vittoria esemplare di una piccola grande contrada . 

Nel 1995 grazie al continuo lavoro - ormai di anni - e dalle sempre più numerose attività delle Contrade si riesce a coinvolgere l'intero Paese , innalzando notevolmente il livello della corsa , ormai tra le più importanti in Italia . Foglia su Capuleto vince per San Nicolao . 

Nel 1996 ultima vittoria della Pievania con Foglia su Try My Disco . 

Nel 1997 non disputato dopo un rinvio . 

Nel 1998 vince La Croce con Ercolino su Imco Able , Foglia su TRY solo secondi per San Francesco . 

Nel 1999 si ripete La Croce Pinna su Red Rama , bissare il palio non è facile complimenti alla contrada capitanata ancora da Luca Tremolanti . 

Nel 2000 vince l' Ascensione con Gaetano La Russa su Chen Damy : si ostacolano sino a perderlo la Pievania ( Vita ) e San Nicolao ( Bonito ) . 

Nel 2001 e nel 2002 vince San Francesco alternando sul solito Le Voyeur prima Lobina e poi R. Filippini . 

Nel 2003 è Ciclone con Angelino Cucinella a far vincere San Nicolao .Sono i palii di massimo splendore : Maxi schermi , Masala per mossiere , Ligas come speaker . 

Nel 2004 muore Guerrazzi in dirittura , vince L'Ascensione con Clemente montato da Zedde che lascia cavallo e sella a R. Filippini che bissa per l'Ascensione nel 2005 .Nuova presidenza del Seggio : si sostituisce il regolamento precedente - era quello del Palio di Siena - con un nuovo regolamento antidoping . 

Nel 2006 vengono fermati due cavalli e il signore del recupero va in finale , senza correre . Vivaci contestazioni sul percorso . Pubblico pagante molto scontento . 

Nel 2007 alla curva del peso c'è un contatto tra due cavalli : muore Guffanti e coinvolge alcuni spettatori tra cui due disabili . Palii così non ne vogliamo più vedere .

Nel 2008 Vengono adottate nuove protezioni sul percorso e alla curva di Pacchiarino e del Peso. Vince San Nicolao, con un arrivo al cardiopalma su San Rocco. E' Puntaccollese con Gianluca Fais che porta di nuovo la vittoria a Puntaccolle.

Nel 2009 Dopo un rinvio causa impraticabilità del percorso è ancora San Nicolao e sempre con Gianluca Fais ad aggiudicarsi il Palio. Contestato il mossiere per una partenza non valida data ai danni di San Francesco.

Nel 2010 Inattesa vittoria di San Francesco al primo mandato del nuovo staff, squalificato San Nicolao per un  contatto con San Rocco alla curva del peso. Ottima la prova del rientrante Matteucci, mossiere butese, che non fa rimpiangere precedenti famosi colleghi.

Nel 2011 E' il Palio del cinquantesimo anno, le batterie scorrono velocemente e la finale vede al canapo San Nicolao, Pievania e La Croce, i fantini provocano molte false partenze fino all'incorrere delle tenebre e il mossiere non riesce a trovare un allineamento valido per concludere il Palio. Putroppo sopraggiunto un orario troppo tardo per l'incolumità dei partecipanti il sindaco dichiara che il Palio non darà un proprio vincitore, gettando nello sconforto un intero paese.

Nel 2012 E' il Palio delle rivincite, nuovo presidente del seggio, nuova struttura organizzativa, nuovo sindaco e nuovo regolamento che comunque porterà ad un vincitore. Le prime due batterie scorrono velocemente con mosse rapide e portano in finale Pievania e San Michele. Nel recupero si rinnova lo scontro tra San Nicolao e San Rocco, con quest'ultimo vincitore sul campo ma squalificato per una scorrettezza in gara. La finale vede trionfare Pievania dopo 16 anni di digiuno. Grande prova del mossiere Matteucci che dopo l'anno precedente ha anch'esso la propria rivincita.
Nel 2013 E' l'anno di San Rocco che dopo 22 anni di digiuno riesce a portare a casa di nuovo l'agoniato cencio, vince in finale contro i rivali di sempre di San Nicolao e La Croce, con una condotta di gara che non mette mai in discussione la vittoria.

alt
    
Palio di Buti - Info info@paliodibuti.org - Redazione redazione@paliodibuti.org
Realizzato da Dibix New Media Agency